Dipartimento di Giurisprudenza

Estudio General y Universidad Primaria Turritana A.D. 1632
Università degli Studi di Sassari

Lauree

laurea

LAUREAWEB DOMANDA DI ASSEGNAZIONE TESI E DOMANDA DI LAUREA

LAUREAWEB è un unico processo che coinvolge lo studente, il docente e la segreteria studenti nella fase del conseguimento titolo. Il processo è esclusivamente online e, attraverso il Self Studenti, si dovrà effettuare:

  • La compilazione della domanda di laurea che comprende anche l’inserimento del titolo della tesi e l’indicazione del docente relatore; 
  • L’accettazione della tesi da parte del docente relatore;
  • L’assenso per la consultazione della tesi di laurea;
  • L’assenso per la liberatoria per la riproducibilità tesi di laurea;
  • Il caricamento della tesi di laurea (nella sua versione definitiva in formato .pdf) entro 7 giorni prima della seduta di laurea;
  • Conferma della tesi definitiva da parte del docente relatore entro 7 giorni prima della seduta di laurea. 

Adempimenti laureandi

Lo studente che intende laurearsi deve presentare alla Segreteria Studenti - piano terra del Palazzo Zirolia - almeno 10 giorni prima della data della laurea, la seguente documentazione:  tessera universitaria o libretto cartaceo. 

La liberatoria dal prestito bibliotecario va richiesta in biblioteca – Informazioni sul procedimento da seguire durante l’emergenza COVID-19 

Nel caso in cui i laureandi non abbiano libri in prestito, è necessario inviare la richiesta di Liberatoria via mail ad uno dei seguenti indirizzi: https://www.uniss.it/sistema-bibliotecario/biblioteche/biblioteca-di-scienze-giuridiche-girolamo-olives/staff
Nel caso in cui i laureandi abbiano dei libri in prestito, è necessario scaricare, compilare e trasmettere in biblioteca (via email) il modulo, con il quale sostanzialmente si  "promette" di restituire i libri a emergenza cessata. 
 

Tutti gli altri adempimenti (come la compilazione del Modulo di autorizzazione al trattamento dei dati personali) dovranno essere effettuati SEMPRE ENTRO 7 GIORNI DALLA LAUREA. 

Non è necessario consegnare la domanda di Laurea cartacea in Segreteria Studenti: è consigliato salvarne una copia nel proprio PC.

Poiché non occorre più consegnare una copia dell’Elaborato Finale e/o della Tesi di Laurea alla Segreteria Studenti, si consiglia di portare con se una copia da far visionare ai Commissari in seduta di laurea.

Criteri di assegnazione e regole per la prova finale

 

Il titolo di studio delle lauree conferite presso il Dipartimento è conseguito col superamento di una prova finale orale su tesi costituita da dissertazione originale.

Ciascun docente non può esimersi dall’accettare la richiesta di assegnazione di tesi, salvo che ne abbia in carico un numero superiore a 25. Qualora uno studente si trovi in difficoltà nel vedere accogliere la sua domanda di assegnazione di tesi, il Direttore provvede direttamente, affidandolo a uno fra i docenti che allo stato risultano comparativamente meno onerati in tale attività didattica. Nella scelta dell’assegnatario il Direttore tiene conto delle preferenze di materia indicate dallo studente.

La tesi può essere richiesta soltanto in una materia in cui lo studente ha superato l’esame.

La Commissione di laurea è composta da almeno sette docenti, tra cui un professore di prima fascia che la presiede. La maggioranza della Commissione deve essere formata da professori di prima e seconda fascia e ricercatori afferenti al Dipartimento. Possono far parte della Commissione i titolari di contratto o di affidamenti presso il corso di studio e non più di due cultori della materia. In veste di correlatori, possono far parte delle Commissioni, per la parte di loro competenza, docenti di altri dipartimenti o di altre sedi universitarie, anche estere, nonché studiosi o esperti di provenienza extra-universitaria di elevata qualificazione scientifica o professionale.

Le Commissioni esprimono la loro votazione in centodecimi. Ai fini del superamento della prova è necessario conseguire un voto di almeno 66/110. La Commissione su proposta del relatore attribuisce fino a otto punti rispetto alla votazione di partenza; questa è ottenuta con la media più favorevole tra quella aritmetica e quella ponderata. Per gli iscritti a partire dall'anno accademico 2012-2013 la media considerata è solo quella ponderata. Lo studente in corso ha diritto all'attribuzione di due punti aggiuntivi. Lo studente che ha svolto proficuamente (secondo la normativa di Ateneo) un percorso di studio all’estero, con il Programma Erasmus o con il Progetto Ulisse, ha diritto all'attribuzione di un punto aggiuntivo. Le lodi valgono un punto aggiuntivo nella votazione dell'esame per cui sono attribuite. Il commissario relatore, se ritiene che una tesi sia meritevole oltre al massimo di otto punti (rispetto al punteggio base) a disposizione della Commissione, anche della lode, ne informa il Direttore e la Commissione: l’elaborato scritto è depositato in Direzione, a disposizione dei commissari, almeno cinque giorni prima dell’esame. L’eventuale attribuzione della lode, in aggiunta al voto massimo di 110 punti, è comunque subordinata alla valutazione unanime della Commissione. In aggiunta alla lode, le Commissioni per la prova finale del corso di laurea magistrale possono concedere all'unanimità la menzione o la dignità di stampa delle tesi.

 

Per il corso di laurea in Scienze della politica e dell'amministrazione e per il corso di laurea magistrale in Politiche pubbliche e governance la Commissione di laurea è composta da almeno cinque docenti. La presiede, di norma, il presidente del corso di laurea; in alternativa un professore di prima fascia. La maggioranza della Commissione deve essere formata da professori di prima e seconda fascia e ricercatori afferenti al Dipartimento di Giurisprudenza o al Dipartimento di Storia, scienze dell'uomo e della formazione. Possono far parte della Commissione i titolari di contratto o di affidamenti presso il corso di studio e i cultori della materia. In veste di correlatori, nel caso della laurea magistrale, possono far parte delle Commissioni, per la parte di loro competenza, docenti di altri dipartimenti o di altre sedi universitarie, anche estere, nonché studiosi o esperti di provenienza extra-universitaria di elevata qualificazione scientifica o professionale.

Ai fini del superamento della prova è necessario conseguire un voto di almeno 66/110. La Commissione su proposta del relatore attribuisce fino a sei punti rispetto alla votazione di partenza; questa è ottenuta con la media ponderata. Lo studente in corso sia per la laurea triennale che per quella magistrale, ha diritto all'attribuzione di due punti aggiuntivi. Lo studente che ha svolto proficuamente (secondo la normativa di Ateneo) un percorso di studio all’estero, con il Programma Erasmus o con il Progetto Ulisse, ha diritto, per il corso di laurea triennale, all'attribuzione di un punto aggiuntivo; nessun punto aggiuntivo è invece previsto per la laurea magistrale. Il commissario relatore, se ritiene che una tesi sia meritevole anche della lode mette l’elaborato scritto a disposizione dei commissari, almeno cinque giorni prima dell’esame. L’eventuale attribuzione della lode, in aggiunta al voto massimo di 110 punti, è comunque subordinata alla valutazione unanime della Commissione.

Allegato:

Criteri per l'impostazione del programma di videoscrittura